Stile anni ’70

Stile anni '70 - Van Hippy

Lo stile anni ’70 oltre a caratterizzare quel periodo, ha lasciato un’impronta indelebile nell’arte moderna, nella moda e sul design futuri. Lo stile degli anni ’70 era audace, libero ed ispirato a molteplici influenze artistiche e culturali.

Colori iconici degli anni ’70:

Arancione e Marrone

Questa combinazione stile anni ’70 era davvero onnipresente negli interni e negli abiti degli anni ‘70, evocava un’atmosfera calda e avvolgente.

Verde oliva

Un colore terroso che rifletteva l’interesse crescente per la natura e l’ecologia.

Rosa e viola pastello

Queste tonalità dolci e delicate erano spesso utilizzate per creare un contrasto con i colori più intensi dell’epoca.

Blu elettrico e turchese

Colori vivaci che incarnavano efficacemente lo spirito libero e l’ottimismo del periodo.

Stile di moda degli anni ’70

Pantaloni a zampa d’elefante: Un’icona degli anni ‘70, i pantaloni a zampa d’elefante erano ampi dal ginocchio in giù, creando un profilo distintivo.
Abiti maxi e gonne lunghe: La moda degli anni ’70 ha abbracciato il concetto di lunghezza massima, con abiti lunghi e gonne che sfioravano il pavimento.
Maglie a collo alto e stampe psichedeliche: Le stampe vivaci e psichedeliche erano molto popolari, così come le maglie a collo alto che conferivano uno stile accattivante.
Cappelli a falda larga e occhiali oversize: Accessori esagerati erano di moda, contribuendo a creare un look audace e sfacciato.

Interior design anni ’70

Mobili in stile retro: Arredi con linee curve, sedie a uovo e divani colorati facevano parte della scena di design degli anni ’70.

Arte: In puro stile anni ’70: geometrie psichedeliche, colori vividi, decisi, erano presenti nelle opere e nei quadri (sopratutto d’arte moderna) che decoravano le pareti.

Arte dei Colori stile anni '70 - Susan Jill - Dessau I
Immagine modern a stile anni ’70: Susan Jill – “Dessau I”

Carta da parati davvero audace: Motivi geometrici e floreali caratterizzavano le pareti, trasformando gli spazi in vere e proprie gigantesche opere d’arte.

Tappeti shaggy: I tappeti a pelo lungo erano una scelta popolare, aggiungendo calore e texture agli interni.

Lampade a sospensione e lampadari a sfera: Illuminazione iconica degli anni ’70, spesso caratterizzata da forme astratte e materiali futuristici.

 

Anche il settore automotive è stato influenzato dallo stile anni ’70; Con essi sono emersi stili distintivi ed innovazioni tecnologiche rispetto al passato.

Forme aerodinamiche e linee curve

Molte auto degli anni ‘70 infatti presentavano linee curve e forme aerodinamiche, spinte dalla crescente consapevolezza dell’efficienza del carburante e dal desiderio di modernità.

Muscle cars e potenza

Gli anni ’70 hanno visto la continuazione della fascinazione per le muscle car, con modelli iconici come la Ford Mustang e la Chevrolet Camaro. La potenza era un elemento chiave del design, con veicoli robusti e motori potenti.

Fari retrattili e stile pop-up

Alcune auto degli anni ’70, come la Corvette C3, presentavano fari retrattili o pop-up, aggiungendo un tocco futuristico e distintivo al design.

Colori vivaci e grafiche audaci

La palette dei colori era audace e variegata, con colori vibranti come arancione, giallo e verde. Alcune auto presentavano anche grafiche accattivanti e strisce racing.

Interni lussuosi e comfort

Gli interni delle auto degli anni ‘70 erano spesso caratterizzati da un mix di materiali, come vinile e tessuti, con un’enfasi sul comfort e lusso. Panche larghe e morbide erano molto comuni.

Innovazioni di sicurezza

Gli anni ‘70 hanno assistito all’introduzione di nuove caratteristiche di sicurezza, tra cui cinture di sicurezza più avanzate, poggiatesta e, verso la fine del decennio, persino airbag sperimentali.

Crisi energetica e veicoli più piccoli

A metà degli anni ‘70, anche la crisi energetica ha influenzato il design automobilistico; Questo ha portato ad una maggiore attenzione all’efficienza dei motori nei consumi di carburante. Ciò ha contribuito ad una tendenza costruttiva verso veicoli più piccoli e compatti.

Auto europee e giapponesi

L’ascesa delle auto europee e giapponesi ha portato sicuramente nuovi stili e approcci al design automobilistico. Marchi come Volkswagen, BMW e Toyota hanno guadagnato popolarità grazie a design distintivi ed affidabilità costruttiva.

Gli anni ‘70 hanno lasciato un’eredità indiscutibilmente duratura nello stile e nei colori, con molte di queste tendenze che ad oggi continuano a ispirare il design contemporaneo. La combinazione di audacia, sperimentazione e una palette di colori vivaci ha reso dunque gli anni ’70 un periodo unico e indimenticabile nella storia della moda, dell’arte e del design.